All for Joomla All for Webmasters
#DigitaLogico: intervista ad Alberto Riva di Ecologica Naviglio | SCHF 16
15865
single,single-post,postid-15865,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12.1,vc_responsive

#DigitaLogico, ovvero dagli strumenti alle emozioni, secondo Alberto Riva di Ecologica Naviglio

Alberto Riva al Social Case History Forum

#DigitaLogico, ovvero dagli strumenti alle emozioni, secondo Alberto Riva di Ecologica Naviglio

 

Ciao Alberto, per cominciare ti chiediamo una tua breve presentazione, siamo molto curiosi: chi sei, di che cosa ti occupi e che cosa fa Ecologica Naviglio per i suoi clienti?

 

Sono un animale sociale, come si dice. E i social media sono meravigliosi strumenti, ma con un peccato originale: mostrano al mondo la mia specifica natura di animale sociale. E mi sono fermato a pensarci su: cambia solo lo strumento con cui mi presento e comunico, ma dietro ci sono sempre io, in spirito, cuore e ragione!

Di cosa mi occupo? Dipende… oggi insisto su un punto che ho scolpito nel mio profilo LinkedIn: cerco di realizzare qualcosa di utile al prossimo, aiutando anche me stesso.

Ecologica Naviglio, azienda in astratto ma persone nel concreto, vuole essere utile anzitutto ai propri collaboratori, i primi nostri clienti e quindi testimoni di una strategia collaborativa. Al Cliente azienda portiamo ascolto e disponibilità a collaborare verso un obiettivo comune, quindi un progetto condiviso per ridurre l’impatto ambientale dei cicli produttivi.

 

In che cosa si contraddistingue Ecologica Naviglio? Quali sono le vostre più grandi soddisfazioni?

 

Il nostro tratto distintivo potrebbe essere riassunto in due parole-concetto, che abbiamo ascoltato e assorbito: essere pigri e intelligenti, trovare cioè i percorsi giusti per essere più efficaci e portare il risultato. Solo così possiamo offrire al Cliente soluzioni di valore con un viaggio insieme, senza l’assillo di vendere se non quando e se siamo realmente e reciprocamente interessati.

La più grande soddisfazione? Essere “comprati” anziché vendere e poter migliorare insieme al Cliente le performances complessive della sua azienda e la sua continuità di business: comunicando in modo chiaro i benefici economici che andremo insieme ad ottenere!

Alberto Riva di Ecologica Naviglio S.p.A. durante il suo speech del 2015 al Social Case History Forum

Proprio alla luce di questo, qual è il caso studio che Ecologica Naviglio ha scelto di presentare alla 7a edizione del Social Case History Forum? Ci daresti qualche assaggio, senza svelare troppo?

 

La scelta è nata da me, poi è stata elaborata e condivisa con un team interno ed esterno di persone appassionate: presenterò un invito a cambiare musica, #DigitaLogico, ovvero dagli strumenti alle emozioni.

Un assaggio? Eccolo qui, una piccola frase rivolta a Chance Giardiniere, colta da un grande film: “tu hai il grande dono di essere naturale, è una grande virtù amico mio!” In pratica: essere se stessi, e farlo uscire davvero, la cosa più FACILE al mondo, e la più DIFFICILE, una volta compiuti i 3 anni, e solo in seguito impiegare i social.

Racconteremo il nostro caso, che non ha ancora un punto di arrivo, ma traccia una direzione e un percorso.

 

Concludiamo con questa domanda: perché Ecologica Naviglio ha scelto Social Case History Forum, e perché il pubblico dovrebbe seguire questo speech?

 

È il secondo anno che abbiamo scelto #SCHF16 perché abbiamo trovato qui lo stesso spirito che anima la nostra azienda: concorrere nel senso di correre insieme, provando a farlo da anni in modo coerente. Consapevoli che la condivisione porta valore ben oltre la somma delle idee ed esperienze pratiche presentate nel corso dell’evento.
Partecipiamo a una grande giornata dove si sommano e fondono l’energia dei partecipanti, degli organizzatori e dei relatori in un valore più grande, quello dell’empatia!

Perché seguire lo speech? Perché chi lo presenta non è un #socialcoso, ma nemmeno usa il #cuGGino di turno per esserci nel UEB. Per ascoltare una esperienza e un punto di vista diversi dal proprio, che non sono una verità ma una proposta. Per ascoltare una storia di responsabilità delle scelte e di libertà dell’errore, ma anche per essere ascoltati.

Lascia un commento

L'autore Social Case History Forum

Solo case history. Niente #fuffa.
Brief ed obiettivi, strategia e soluzioni, risultati ottenuti e lezioni apprese: questo il format di Social Case History che permette ad aziende, agenzie e startup di farsi conoscere attraverso la presentazione delle proprie case history, e al pubblico di acquisire le più aggiornate informazioni sulle dinamiche dei social media.

Vai al sito web dell'autore >>
Guarda tutti i post
Social Case History Forum
schf-logo-300-bordo